Foto Nesterov

Era il 1952 e l'Aeronautica Militare affidava al 4 Stormo la costituzione di una prima pattuglia acrobatica stabile su velivoli a reazione, rappresentativa dell'Italia all'estero; nel giugno di quell'anno, quattro Vampire denominati "Cavallini Rampanti", formati dal leader Ten. Ceoletta, Ten. Bombardini (gregario sinistro), Serg. Magg. Galgani (gregario destro) e Ten. Guerrieri (fanalino) debuttavano all'Aeroporto dell'Urbe di Roma. Nell'entusiasmo del successo ottenuto, gli uomini della pattuglia vennero inviati dall'Aeronautica Militare in Belgio dove presero parte ad una manifestazione internazionale sulla base aerea di Melsbroek, manifestazione che va quindi considerata storica in quanto segnava la prima presenza ufficiale all'estero di una nostra formazione aerea militare dalla fine della Guerra Mondiale.



                      I 5 piloti che componevano la Pattuglia Acrobatica        I Vampire della Pattuglia        

Tuttavia, nel maggio di quell'anno, sbarcavano a Brindisi i primi Republic F-84G Thunderjet consegnati dall'US Air Force e destinati ben presto alla prima linea di cacciabombardieri dell'AMI; la consegna dei Thunderjet suggellava l'appartenenza totale della nostra forza aerea all'Alleanza Atlantica e con questi nuovi velivoli, dimostratisi eccellenti nella Guerra di Corea, si passo' a tecnologie piu' evolute, oltre che a una riorganizzazione operativa e tecnica dei reparti molto piu' simile ai criteri americani. I Vampire britannici stavano per essere rapidamente surclassati dalle nuove macchine americane.

                     
Aerei Vampire
       

I nuovi caccia DH.100 Vampire hanno aperto l'era del getto nell'acrobazia aerea.





Testi e fotografie        Album di pattuglia - Pietro Mazzardi (Delta Editrice)